Home >> Comites Madrid,Il Comites informa,Notizie,Primo piano >> Passione Italia a Madrid conquista i madrileni. Raffaella Carrà madrina dell’evento
Passione Italia a Madrid conquista i madrileni. Raffaella Carrà madrina dell’evento

Marco Pizzi, Enzo Bianco, Rafaella Carrà, Manuela Carmena, Stefano Sannino

Nelle giornate dal 2 al 4 giugno si è svolta la nona edizione di Passione Italia,  l’evento popolare dedicato al Made in Italy che ogni anno, da oramai 9 anni, si celebra in occasione della Festa della Repubblica  organizzata sempre con successo dalla Camera di Commercio Italiana in Spagna di Madrid, capitanata dal suo Presidente Marco Pizzi e dal Direttore Generale Giovanni Arricó.

Madrina dell’evento è stata in questa occasione la incombustibile Rafaella Carrà, giunta appositamente dall’Italia per intervenire nella serata inaugurale a cui hanno preso parte l’Ambasciatore d’Italia a Madrid Stefano Sannino , la Sindaca di Madrid Manuela Carmena e  il Sindaco di Catania Enzo Bianco, città ospite e sponsor principale dell’evento e il Presidente della Camera di Commercio Italiana in Spagna di Madrid, Marco Pizzi.

Il pubblico era quello delle grandi occasioni. Il cortile del Centro Culturale Conde Duque (delle dimensioni di un campo di calcio)  fin dal tardo pomeriggio del 2 giugno registrava una affluenza di pubblico importante, nonostante fosse un venerdi  molto afoso e caldo, e che normalmente i cittadini di Madrid dedicano agli acquisti nei centri commerciali o alle visite ai familiari.

Oltre 2.000 persone riempivano tutti gli spazi disponibili del “patio de armas” della vecchia caserma militare riconvertita in museo e centro culturale di avanguardia, e visitavano curiosi i numerosi stands predisposti dalle aziende italiane che offrivano di tutto un pò, dall’enogastronomia al design o i nuovi modelli di auto 100% Made in Italy da provare. La Sicilia e i suoi prodotti alimentari caratteristici chiaramente facevano la parte del leone.

Intorno alle 21,00 il palco si illuminava accogliendo tutte le autorità presenti al suono degli inni nazionali dei due paesi. I discorsi di saluto degli intervenuti sono stati unanimi sulla necessità di maggiore collaborazione tra le due nazioni che sono geograficamente le sponde del mediterraneo più vicine al nord africa e depositari di una storia millenaria comune. Raffaella Carrà dopo aver rivolto un affettuoso saluto alla folla presente non ha potuto fare a meno di cantare una delle sue più famose canzoni “Come Bello far l’amore da Trieste in giù”  senza accompagnamento musicale che ha ottenuto una ovazione da stadio da parte del pubblico presente.

Anche il Com.It.Es di Madrid ha partecipato quest’anno, e per il secondo anno consecutivo, con un suo proprio stand alla manifestazione, su invito della Camera di Commercio. Tre aziende locali hanno partecipato contribuendo ai costi di allestimento, mettendo in mostra  i propri prodotti e servizi con grande accettazione da parte del pubblico. Delicias Italianas di Antonio Monopoli, importatrice di prodotti di altissima qualità della gastronomia pugliese, AC Osteopatia di Antonio Ciardo con la proposta di un diagnostico gratuito e Opticas Zamora di Irene Zamora, che ha esposto le marche di occhiali più importanti e alla moda prodotto del Made in Italy, sono stati per tre giorni al centro della attenzione delle migliaia di vistatori spagnoli e italiani arrivati da ogni punto della regione di Madrid.

Nella giornata di domenica 4 giugno il Com.It.Es di Madrid ha celebrato la Cerimonia di Consegna del Premio Speciale alla Italianità 2017, che quest’anno è stato assegnato, con voto unanime del consiglio,  alle Scuole Italiane di Madrid. Una istituzione educativa dello Stato Italiano e gestita dal MAECI, che da oltre 70 anni diffonde la cultura italiana presso le nuove generazioni di madrileni e tra i figli degli italiani residenti a Madrid. La Dirigente Scolastica Paola Gasco ha ricevuto dalle mani del Presidente del Com.It.Es Pietro Mariani la scultura titolata ” Colonne del Mediterraneo”, realizzata per incarico allo scultore Italo-Argentino Andres Montesanto, residente a Malaga ed ex Consigliere Comites nella passata legislature. L’ambasciatore Stefano Sannino ha rivolto ai presenti un discorso di saluto,  ricordando la importanza della cultura italiana e dell’opera divulgativa delle Scuole Italiane a Madrid presso la comunità degli alunni spagnoli che ogni anno si iscrivono numerosi dalla scuola materna fino al liceo. L’Ambasciatore era accompagnato dalla Primo Segretario d’Ambasciata Anna Ruffino e dalla Capo della Cancelleria Consolare di Madrid Gilda Santangelo, che hanno assistito all’atto di consegna .

 

 

 

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top