Home >> Cultura,Il Comites informa,Notizie,Primo piano >> “Lo dice il mare” anche a Madrid la presentazione dell’antologia di racconti.
“Lo dice il mare” anche a Madrid la presentazione dell’antologia di racconti.

L’estate volge al termine, ma i ricordi della bella stagione rivivono nell’antologia di racconti “Lo dice il mare”, che verrà presentata il prossimo venerdì 29 ottobre alle 19 presso la biblioteca “Eugenio Trías” nel Parque del Retiro di Madrid.

Nell’opera, curata da Barbara Panetta e pubblicata da Il Foglio letterario, 25 autori raccontano il mare rendendolo protagonista di altrettante storie dai mille colori: dal turchese e cristallino della Sardegna al nero torbido e cupo di luoghi immaginari, viaggiando fino a Santander con la mitica Pedreñera. I racconti, grazie alla forza delle loro ambientazioni, affrontano generi diversi: horror, fantastico, romantico, poetico, thriller, tutti da scoprire e leggere. Ogni racconto è corredato da una fotografia ideata dagli occhi attenti e sensibili di due artisti grazie ai quali i racconti prendono vita prima ancora di essere letti.

Lo dice il mare” è un regalo all’arte della narrazione. Un’antologia per chi non si limita a guardare il mare ma desidera leggerlo con interesse e riflessione, per continuare a sognare e provare emozioni profonde tra le onde azzurre e le immensità degli oceani.

Alla presentazione del 29 settembre presso la Biblioteca Eugenio Trías di Madrid saranno presenti:  Barbara Panetta, ideatrice, curatrice e autrice dell’antologia, Vito Candiloro, moderatore, ideatore e conduttore del programma di Radio Frequenza Madrid; Barbara Teti, chitarrista e direttrice dell’Accademia di Musica Zarabanda,e gli autori Elisabetta Bagli, Tommaso Franco e Patrizia Sorcinelli.

Un evento da non perdere per tutta la comunità italiana e italofona di Madrid, che raramente ha l’occasione di prendere parte alla presentazione di un’opera letteraria in italiano qui a Madrid in un contesto così prestigioso. Un’occasione da non perdere.

Dalla Prefazione di Barbara Panetta

Il desiderio di creare un’opera artistica su un tema che mi sta davvero a cuore è nato dall’amore per il mare e dalla necessità di raccontarlo. Questa antologia è il risultato di un’idea che si è sviluppata pian piano grazie alla collaborazione di scrittori e artisti di mia conoscenza. La tentazione di unire tanti racconti di differenti stili e tematiche crea un’armonia policromatica di identità narratrici che vanno da un’esplosione fantastica al puro e intramontabile romantico, dall’horror all’elitario, senza dare limiti né di scrittura né di genere, trovandoci di fronte a un “mare” che non ha sponde. Questa antologia è un’ispirazione che ho avuto durante un soggiorno di vacanza in Calabria, la mia regione di provenienza. Ero sdraiata su una spiaggia dello Ionio, osservavo il mare e ne apprezzavo le bellezze, immaginavo l’invenzione di storie, dove il mare potesse essere protagonista e da questo pensiero è nata l’idea di dare un titolo.

Ora l’idea si è realizzata attraverso la creazione di questo libro.

A tutti voi lettori, che non mi conoscete personalmente e vi fidate di questa lettura, vi auguro di percepire la mia stessa gioia, le stesse vibrazioni che io ho provato nel leggere questi racconti e nel guardare le foto ascoltando la musica del mare.

Per concludere, e senza dilungarmi, manifesto la mia gratitudine a Gordiano Lupi per aver creduto nel mio progetto, Sacha Naspini per aver curato la grafica e l’impaginazione, un ringraziamento sentito a Luca Raimondi per i preziosi suggerimenti amichevoli e per aver supportato professionalmente l’editing.

Da-sinistra-Patrizia-Sorcinelli-Barbara-Panetta-Aurelio-Scalabroni-Andrea-Guglielmino-Fabio-Mundadori

Spesso i ringraziamenti sono noiosi ma non potrei non ringraziare Diego Bullita e Francesco Turano per aver accontentato ogni mia richiesta abbinando la fotografia ai racconti ma sopratutto vorrei ringraziare tutti gli autori per aver contribuito con tanto entusiasmo regalandomi la loro storia “al mare”.

Elisabetta Bagli, romana, è traduttrice freelance e risiede a Madrid. È Ambasciatrice Culturale dell’Universum Academy Switzerland per la Spagna, Socio Onorario dell’Associazione culturale “L’Oceano dell’anima”, Socia EWWA e dell’Accademia Il Convivio. Collabora con giornali e riviste spagnole ed italiane. È autrice delle sillogi poetiche “Dietro lo sguardo”, “Voce”, (pubblicata anche in edizione spagnola, “Voz”) e “Le nostre due anime” appena pubblicata. Ha scritto “Mina, la fatina del lago di cristallo”, fiaba per bambini e “Specchi”, una raccolta di racconti. È stata poetessa-performer nello spettacolo “En los ojos de una mujer”. Ha pubblicato con David&Matthaus, Edizioni, EEE, Il Convivio Editore e con Ediciones Vitruvio, Madrid. I suoi racconti e le sue poesie sono state tradotte in spagnolo, greco, inglese, albanese, francese e serbo.

Tommaso Franco è nato a Torino nel 1973 e dal 1999 vive a Madrid, dove insegna italiano per stranieri presso la Escuela Oficial de Idiomas. Dopo una parentesi di dodici anni di studio e di lavoro come ingegnere, ha cambiato vita per dedicarsi alle sue passioni: la scrittura e le lingue. Ha pubblicato Madrid da Morire (2014) e Parigi in Nero (2017), entrambi nella collana Brivido Capitale, oltra alla raccolta di racconti noir Nove Cerchi (2017); attualmente sta lavorando al thriller Tokyo mozzafiato. Dal 2011 tiene il blog pensieromancino.blogspot.com, dedicato a scrittura, arte e pensiero creativo.

Barbara Panetta (1974), di origini calabresi, vive a Londra con la sua famiglia. I suoi studi linguistici, la sua passione per il ballo e la psicoanalisi l’hanno portata a scrivere il suo primo romanzo, “Ricordi in Movimento” (Cavinato, 2015). Ha partecipato a diverse antologie e si è occupata della traduzione di scritti critici specialistici collaborando con i musicisti Quagliarini e Viale.

Patrizia Sorcinelli è nata a Pesaro nel 1962. Dopo un lungo periodo di soggiorno all’estero, attualmente vive a Guidonia, in provincia di Roma. Ha sempre svolto la sua attività lavorativa nell’ambito della moda. Grande divoratrice di libri con un profondo interesse per la letteratura di ogni genere. 265 Nel 2015 esordisce con il romanzo “Uomini virtuali” (Robin edizioni).

Questi i titoli dei racconti e il rispettivo autore:

IL MARE CHE RESTA di Luca Martini

STANZE DI VETRO di Maria Silvia Avanzato

NINA di Piergiorgio Pulixi

VERSO L’INVERNO di Luca Raimondi

IL GIORNO DOPO, IL MARE di Barbara Panetta

DA UNA LINGUA DI MARE ALL’ALTRA di René Corona

TRA LE BRACCIA DEL MARE di Tiziana Iaccarino

FAT BOY di Alessandro Berselli

ALLA DERIVA di Sacha Naspini

CANTO PER ULISSE di Elisa Genghini

IL CUORE ESPLOSO di Gianluca Morozzi

LA PEDREÑERA di Elisabetta Bagli

LETTERA DA LONTANO di Gordiano Lupi

LAMA VINCE PIETRA di Fabio Mundadori

LA SIRENA ZOPPA di Francesca Viola Mazzoni

IL PACCHETTO AZZURRO di Mara Munerati

LA LEGGENDA DELL’UOMO SEDUTO SUL MOLO di Francesco Villari

LA FIGLIA DEL MARE di Patrizia Sorcinelli

MESSAGGIO IN BOTTIGLIA di Marina Atzori

LE NOZZE FANTASTICHE DI ULIX E MORGANA di Filippo Sorgonà

IL MARE DEL SILENZIO di Fabrizio Carollo

ENDLESS SUMMER di Andrea Guglielmino

LO SPAZIO DENTRO IL MARE di Massimo Padua

ACCIDIA. OVVERO, UN’ESTATE

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top