Home >> Il Comites informa,Primo piano >> Inaugurata a Malaga una scultura in omaggio al lavoro dei medici durante la pandemia
Inaugurata a Malaga una scultura in omaggio al lavoro dei medici durante la pandemia

L’opera dello scultore Italo-Argentino e medico in pensione, Cavaliere della Repubblica Italiana ed ex Consigliere del Com.It.Es di Madrid, Andrés Montesanto, ricorda anche le vittime di Covid-19.

Alle otto del pomeriggio, gli spagnoli, durante il confinamento, uscirono sui loro balconi e terrazze per applaudire i professionisti della salute per ringraziarli per il lavoro che stavano facendo per combattere il coronavirus. Tale sforzo e dedizione si sono riflessi in una scultura intitolata “El aplauso”, inaugurata martedì 28 luglio sulla facciata principale del Collegio dei medici di Malaga. Questo lavoro, eseguito da Andrés Montesanto, scultore e medico italo-argentino in pensione, è un omaggio ai professionisti medici che hanno combattuto contro il virus durante la pandemia, una gratitudine che si estende al resto del personale sanitario e che ricorda le vittime del Covid19.

L’opera, alta quasi due metri e realizzata in cemento, rappresenta due mani che applaudono; Il centro ricrea la sagoma di un medico con i suoi dispositivi di protezione individuale che tengono la mano di un paziente intubato in terapia intensiva.

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi, scarpe e spazio all'aperto Hanno partecipato, tra gli altri, il delegato provinciale per la salute e le famiglie, Carlos Bautista, e il consigliere per la partecipazione dei cittadini, migrazioni, l’azione estera, la cooperazione allo sviluppo, la trasparenza e il buon governo del consiglio comunale di Malaga, Ruth Sarabia.

Il presidente del Collegio dei medici di Malaga, Juan José Sánchez Luque, ha sottolineato il grande lavoro svolto dai medici durante questa crisi sanitaria in un momento molto difficile per la popolazione. “Questo applauso fatto scultura deve essere un elemento di riflessione e rispetto verso il collettivo medico per la società nel 2020, anno della pandemia”, ha detto Sánchez Luque.

FOTO: JAVIER ALBIÑANA

Pedro Navarro, pediatra e vicepresidente della Cultura del Collegio dei medici, è stato il maestro di cerimonia per l’evento, che ha anche elogiato l’enorme lavoro svolto dai professionisti medici in particolare e da altro personale sanitario in generale a far fronte al coronavirus e trattare i pazienti nel miglior modo possibile. “Con un applauso simbolico vogliamo rendere omaggio ai professionisti della salute per il lavoro che stanno svolgendo durante la pandemia di coronavirus. Il nostro dovere è quello di conservare la memoria di tutto ciò che è accaduto e questa scultura lo simboleggia”, ha affermato il dott. Navarro.

D’altra parte, Andrés Montesanto, ha spiegato un po ‘di più sul simbolismo della sagoma centrale: “Il collega sta prendendo la mano del paziente per incoraggiarlo o per accompagnarlo nel suo prossimo” viaggio “. Quel gesto dell’umanità, che si trova nel DNA della professione medica ci rende orgogliosi. Possano questi applausi non essere mai messi a tacere “.

Il video della cerimonia M60 TV

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top