Home >> Dalle Associazioni,Il Comites informa,Primo piano >> Interessanti iniziative della Associazione “Due Passi” nella Rioja e Navarra nel mese di giugno.
Interessanti iniziative della Associazione “Due Passi” nella Rioja e Navarra nel mese di giugno.

Luciana Schiavarelli, Presidente della Associazione Italo- Riojana “Due Passi” ci informa sulle iniziative organizzate per il prossimo mese di giugno 2018.

Il 2 Giugno presentazione del libro di Santiago Guerrero: Estella. Ambientato nella Città del Ega. Seconda parte del primo libro titolato: Fiat Lux dello stesso autore catalano. Si tratta di una racconto tra religiosità e mistero, con lo stile letterario del Código da Vinci, de Dan Brown.

Un nuovo punto in comune fra  Spagna e Italia. L’analisi genetico di questo vino prodotto in Italia, rivela che proviene da semi di uva della varietà “Tempranillo” tipica della Spagna, i cui semi molto probabilmente furono portati in Italia da Pellegrini diretti a Roma.

 

 

3 Giugno –  Festa italiana  nella Rioja a Logroño  Come ormai è tradizione l’associazione italo-riojana “Due Passi” celebra una festa italiana con prodotti tipici e diverse attività. A questa festa partecipano incluso italiani residenti  nelle regioni  limitrofe.

2-3 Giugno  – La Rioja  A Cenicero un  comune di questa regione si celebra “L’Eroica”. L’Eroica è una manifestazione cicloturistica non competitiva (d’ora in poi definita anche evento o impropriamente gara o corsa). La corsa è di tipo rievocativo storico e passa per diverse strade bianche, ovvero tratti di strada non asfaltata. La partecipazione a L’Eroica è dedicata a ciclisti con abbigliamento da bicicletta d’epoca o di ispirazione storica, su Bici Eroiche o Bici in Stile Vintage. L’organizzatore è l’italiano Willy Mulonia.

Il cartello di quest’anno è dedicato al purtroppo deceduto Luciano Berruti, uno “storico” dell’Eroica  Italiana( Toscana) e in Spagna.

 

 

11 Giugno – L’associazione “Due Passi” partecipa nella festa locale di San Bernabè. I partecipanti vestiti con i costumi tipici della  regione italiana di provenienza, offrono un cesto di fiori al Patrono della città.

 

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Top