Home >> Comunicazioni,Primo piano >> “STELLA AL MERITO DEL LAVORO” A LAVORATORI E PENSIONATI ALL’ESTERO: SEGNALAZIONI PER L’ANNO 2017
“STELLA AL MERITO DEL LAVORO” A LAVORATORI E PENSIONATI ALL’ESTERO: SEGNALAZIONI PER L’ANNO 2017

Anche quest’anno è possibile presentare candidature per il 2017 per la “Stella al Merito del Lavoro”, che dovranno pervenire ai Consolati italiani all’estero entro e non oltre il 30 novembre 2016.

La decorazione è riservata ai lavoratori dipendenti di imprese pubbliche o private, nei settori Industria, Commercio ed Agricoltura; il limite minimo di età per i candidati è di 50 anni compiuti, alla data di presentazione; oltre che nei casi di conferimento alla memoria dell’onorificenza, si prescinde dall’anzidetto requisito di anzianità lavorativa per i lavoratori italiani all’estero che abbiamo dato prove di esemplari di patriottismo, di laboriosità e di probità, risultanti da separata attestazione della Rappresentanza diplomatica o dell’Ufficio consolare; la decorazione può essere concessa ai lavoratori che abbiano prestato attività lavorativa ininterrottamente per un periodo minimo di venticinque anni documentabili, alle dipendenze di una o più aziende italiane o straniere, purché il passaggio da un’azienda all’altra non sia stato causato da demerito personale.
Le domande per il conferimento della decorazione per l’anno 2017 dovranno essere corredate da una documentazione, in esemplare unico, comprensiva di: curriculum vitae (in italiano) firmato dal candidato, contenente le informazioni idonee a segnalare le benemerenze acquisite sul lavoro, nella vita civile ed eventualmente in quella militare; attestato dei datori di lavoro (lettere di referenze – se in inglese, fornire traduzione in italiano) che faccia stato degli anni trascorsi al loro servizio, dell’esemplare comportamento del candidato nell’ambiente di lavoro, della sua laboriosità e probità; dichiarazione sostitutiva di certificazione di nascita e cittadinanza; certificato generale del Casellario Giudiziale, per il cui rilascio è competente la Procura della Repubblica con giurisdizione sul Comune di nascita del candidato. Per i nati all’estero è necessario richiederlo alla Procura della Repubblica in Roma.
Tutti i documenti devono essere stati rilasciati dopo l’1 ottobre 2016. Nel caso di proposte di candidature già presentate in anni precedenti la documentazione dovrà essere prodotta integralmente ex novo.
La candidatura non deve essere presentata dall’interessato, né da un suo parente, ma da persone che abbiano conoscenza diretta dei meriti da lui acquisiti sul lavoro.
Onde promuovere le pari opportunità, si presterà particolare cura alle candidature provenienti dalla comunità femminile, categoria finora non sufficientemente rappresentata. Inoltre almeno il 50% della quota di onorificenze “Stella al Merito del Lavoro” conferibili ai lavoratori italiani all’estero deve essere assegnato a coloro che hanno iniziato la loro attività lavorativa dai livelli contrattuali più bassi.
Per qualsiasi ulteriore informazione nonché per un aiuto sulla documentazione da presentare è possibile rivolgersi anche all’Associazione Maestri del Lavoro, presieduta da Carmine Supino (tel. 07541-829850, email maestrodellavoro2015@gmail.com). (aise)

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top