Home >> Comites Madrid,Comunicazioni,Il Comites informa,Notizie,Notizie dai Comites >> VERBALE RIUNIONE ComItEs Madrid – 27 aprile, 2015

Presenti

Ambasciata / Cancelleria Consolare

 Ecc.mo Ambasciatore d’Italia in Spagna, Dott. Pietro Sebastiani

 Primo Segretario e Responsabile Coordinamento Consolare, Dott.ssa Anna Ruffino

 Capo della Cancelleria Consolare di Madrid, Dott.ssa Gilda Santangelo

ComItEs Madrid

Consiglieri eletti: Andrea Lazzari, Franco Voli, Marco Basile, Francesca Nuzzaco, Saverio Ruggieri, Liliana Mariottini, Pietro Mariani, Alessandra Pettinau, Giovanni Simone, Debora Marchesiello, Giuseppe Stabile, Gabriele Hofmann.

Ordine del Giorno

 Elezione delle cariche di Presidente e Segretario

 Elezione delle cariche del Consiglio Esecutivo

 Decisione su membri cooptati del ComItEs

 Varie ed eventuali

 

Il 27 aprile 2015, alle ore 18.00, si è celebrata nei locali dell’Ambasciata di Madrid la prima assemblea plenaria dei dodici consiglieri eletti nelle ultime elezioni ComItEs di Madrid, alla presenza dell’Eccellentissimo Ambasciatore d’Italia in Spagna, Pietro Sebastiani, del Secondo Segretario Anna Ruffino e del Capo della Cancelleria Consolare Gilda Santangelo, che hanno fatto gli onori di casa.

S.E. l’Ambasciatore Sebastiani ha aperto la seduta con un discorso di benvenuto ufficiale e solenne, congratulandosi con gli eletti, in particolare con la Sig.ra Mariottini che ha ottenuto il maggior numero di preferenze personali. Nel suo intervento, l’Ambasciatore, ha ribadito la solennità dell’occasione, la responsabilità che il consiglio riveste nella funzione di rappresentanza dei cittadini residenti in Spagna ed ha offerto la massima collaborazione dei suoi uffici e dei funzionari cosí come della rete consolare. L’Ambasciatore, pur ricordando ai presenti, che in tempi di “spending review” le risorse sono poche (un funzionario per ogni 5,000 iscritti all’AIRE), confrontate con la costante crescita della popolazione residente nella circoscrizione di Madrid iscritta all’AIRE, che ha superato le 79.000 unità, ha assicurato il massimo impegno e la più ampia disponibilità nel confronto costruttivo sui temi che il consiglio vorrà sottoporre alle autorità diplomatiche in ogni momento con l’obiettivo comune di migliorare i servizi alla collettività. Ha ricordato l’eccellente lavoro svolto dall’Ambasciata di Madrid e dalla struttura Consolare sottolineando come alcuni importanti progetti pilota (p.e. la raccolta delle impronte digitali elettroniche) siano stati assegnati a questa sede, unica nel mondo. Ha ricordato come la crisi economica abbia impoverito in molti casi i membri della comunità italiana, forzando una mobilità di ritorno ai paesi di origine o l’emigrazione ad altri paesi europei. Si è anche sottolineata l’importanza del ComItEs come forza aggregatrice in eventi culturali o in occasione del ricevimento di Natale. Ha ricordato come le Dott.sse Ruffino e Santangelo saranno i principali punti di contatto per il nuovo ComItEs. Le interessate hanno ribadito la loro disponibilità, confermata da tutti i Consiglieri in tutte le occasioni. L’Ambasciatore saluta i presenti e dopo una serie di foto con tutti gli eletti, lascia la riunione.

Quindi sono iniziati i lavori propri del comitato presieduti “pro tempore” dalla Consigliere Liliana Mariottini, che in qualità di candidata piú votata, secondo i dettati della legge e il regolamento di attuazione, ottemperando alle indicazioni regolamentari, ha posto come primo punto all’ordine del giorno la votazione per l’elezione del Presidente, spiegando che tale carica viene ottenuta dal consigliere eletto che riceva i voti personali dalla maggioranza assoluta dei consiglieri presenti. In questa fase iniziale verbalizzava la riunione la Consigliere Alessandra Pettinau, anche lei in funzione di segretario “pro tempore”, essendo la più giovane dei dodici consiglieri eletti. Si è immediatamente verificata la compatibilità ed eleggibilità di tutti i consiglieri, in base alla legge vigente, raccogliendo a tal fine le dichiarazioni di autocertificazione firmate da ciascuno degli interessati.

Dopo una breve presentazione della loro candidatura da parte dei due unici consiglieri propostisi per la carica, da una parte Pietro Mariani, capolista della lista ITALIANI DEMOCRATICI e dall’altra Liliana Mariottini, la più votata a livello individuale, i consiglieri hanno votato a scrutinio segreto ed eletto Presidente del ComItEs con 9 (nove) preferenze il consigliere Pietro Mariani. Un voto è andato a favore di Liliana Mariottini e 2 (due) sono state le schede bianche.

A continuazione il neo eletto Presidente prende in carico la direzione della riunione invitando i consiglieri ad eleggere il Segretario, spiegando che ottiene la carica il consigliere eletto che riceve i voti personali dalla maggioranza semplice dei consiglieri presenti. Risulta eletto con voto palese e unanime dei presenti il Consigliere Giovanni Simone.

Conclusa questa fase il Presidente eletto ed il Segretario eletto hanno invitato i consiglieri ad eleggere un altro organo operativo chiamato Consiglio Esecutivo composto da un quarto dei consiglieri, quindi 3 consiglieri.

Questo organo operativo di supporto al Presidente e al Segretario si compone di:

 Vicepresidente

 Tesoriere

 Consigliere Esecutivo

 

Sono risultati eletti su proposta del Presidente e del Segretario i consiglieri:

Giuseppe Stabile – Vicepresidente

Andrea Lazzari – Tesoriere

Debora Marchesiello – Consigliere Esecutivo

 

Queste le motivazioni sui consiglieri che hanno ottenuto una carica.

Presidente: Pietro Mariani

È stato il promotore della lista e ha lavorato con e per tutti i candidati da lui scelti, convincendoli personalmente uno ad uno, a partecipare a questa avventura, in base a criteri di capacità, conoscenza, serietà, onestà ed impegno per il volontariato dimostrato anche in altri ambiti della società civile. Ha costruito la squadra giorno per giorno, per oltre nove mesi, cercando di costituire un gruppo di persone complementari ed entusiaste nel dare un po’ del loro tempo libero e mettere le loro conoscenze al servizio dei connazionali. Ha cercato di dare spazio a tutte le espressioni culturali, ideologiche, generazionali, di genere e di esperienza di vita vissuta in Spagna. Al momento dell’elezione ha dichiarato ai presenti “Vi ringrazio tutti per la fiducia accordatami. Credo che potró essere non solo il presidente di tutti voi consiglieri e di tutti coloro che votandoci ci hanno dato la loro fiducia, ma anche di coloro che per varie ragioni non hanno potuto o voluto votare. Come consigliere esecutivo uscente del ComItEs precedente, per undici anni ho accumulato una grande esperienza che mi da la forza per accettare questo incarico così prestigioso, ma al tempo stesso di grande responsabilità sia dal punto di vista legale che personale, per l’impegno in termini di tempo che dovrà essere dedicato per svolgere questa funzione nel migliore dei modi possibili”.

Segretario: Giovanni Simone.

È stato un consigliere esemplare del ComItEs anteriore, attivo ed attento alle dinamiche del funzionamento democratico del consiglio stesso. Ha dimostrato nei mesi della campagna elettorale una grande capacità di organizzazione e al tempo stesso di coordinamento, coinvolgimento, sprone e puntualità nelle azioni operative molto al di sopra delle aspettative. Come Segretario porterà avanti nel migliore dei modi il suo ruolo, che prevede il corretto e puntuale rendiconto sulle attività da realizzare e già realizzate, il coordinamento e la comunicazione verso i consiglieri e gli altri organismi, associazioni o rappresentanti diplomatici, che in ogni momento si rendano neccessari.

Consiglio Esecutivo

Vicepresidente: Giuseppe Stabile.

Il suo impegno instancabile nella raccolta delle firme dei sostenitori nelle Isole Canarie, che tutti i consiglieri hanno sostenuto, pro quota, economicamente credendo in lui, ha fatto maturare il riconoscimento per il grande lavoro svolto, affidandogli questa carica di prestigio che apprezzeranno anche i connazionali residenti nelle isole Canarie, i quali essendo distanti da Madrid soffrono sulla loro pelle le difficoltà di comunicazione e a volte anche i ritardi nella qualità dei servizi consolari locali. Queste persone troveranno in lui un grande appoggio e sostegno per mettere in evidenza nei momenti di difficoltà le neccessità reali di quella comunità più lontana geograficamente ma non per questo di serie B. Sarà un perfetto ambasciatore a livello locale del ComItEs di Madrid in ogni momento ed occasione in cui sia neccessario.

Tesoriere: Andrea Lazzari.

È un imprenditore di successo, un self made man, un oculato amministratore aziendale, abituato a far quadrare i conti delle sue aziende e di quelle di altri, di cui è stato manager ai massimi livelli. Esperto in comunicazione e gestione aziendale il consiglio lo ha considerato la persona giusta per garantire il corretto uso dei fondi pubblici, del controllo delle spese generali e straordinarie. Grazie alla sue capacità personali e relazionali sicuramente sarà la chiave per attrarre partner e sponsor locali per finanziare le attività istituzionali o i vari programmi e le iniziative che il consiglio vorrà portare avanti.

Consigliere Esecutivo: Debora Marchesiello

La sua attiva partecipazione presso il consiglio scolastico della Scuola Italiana di Madrid, il suo impegno nel volontariato sociale e la sua capacità di lavoro saranno di grande aiuto per tutto il consiglio per coordinare le attività degli altri consiglieri e fare da volano di trasmissione e sprone per raggiungere gli obbiettivi, che di volta in volta, saranno identificati e programmati dal consiglio stesso.

A continuazione sono stati affrontati temi proposti da alcuni consiglieri e sono state date risposte alle richieste di chiarimenti sulla possibilità di portare avanti proggetti concreti nell’immediato futuro. Il presidente Mariani ha invitato tutti a far pervenire le loro proposte e che queste sarebbero state messe all’ordine del giorno della seguente riunione del consiglio prevista per la fine del mese di maggio.

Tra i temi trattati, i seguenti hanno avuto particolare rilevanza:

 Si decide di includere nel ComItEs dei membri cooptati, indicati dalle Associazioni. La lista delle Associazioni verrà spedita dalla Cancelleria Consolare al Presidente. Il Segretario si incaricherà di contattare le Associazioni affinchè indichino, come stabilito dalla legge, potenziali membri da cooptare. La decisione è approvata all’unanimità (Nota: Le lettere sono state spedite dal Segretario il 3 maggio alle associazioni indicate dalla Cancelleria Consolare)

 Si propone la creazione di Commissioni tematiche, di cui deve fare parte per legge almeno un Consigliere del consiglio Esecutivo. Saverio Ruggeri si presenta per presiedere la commissione cultura e Sport, di cui chiedono di far parte anche Franco Voli, Marco Basile e Giovanni Simone. Il presidente chiede a tutti i Consiglieri di mandare idee in proposito al Segretario, per consolidare la lista finale delle Commissioni. La decisione è approvata all’unanimità. (Nota: una lista con proposte di Commissioni è stata spedita dal Segretario il 3 maggio a tutti i Consiglieri)

 Si propone anche di includere nelle diverse commissioni di lavoro i membri non eletti della lista Italiani Democratici. La decisione è approvata all’unanimità. Il Segretario si metterà in contatto con gli stessi. (Nota: Il Segretario ha contattato i membri non eletti via e-mail il 3 maggio)

 Il Presidente ricorda che non ci sono Patronati a Madrid per aiutare i connazionali nella realizzazione delle complesse pratiche pensionistiche. Propone pertanto il Vicepresidente Giuseppe Stabile come incaricato per studiare la situazione attuale e presentarla alla prossima riunione. La decisione è approvata all’unanimità.

 Il Vicepresidente Stabile chiede dove sia lo Statuto del ComItEs di Madrid, che dovrà essere aggiornato. Il Presidente conferma che le carte verranno aggiornate una volta realizzato il passaggio di consegne con il precedente Presidente uscente, Almerino Furlan, che avrà luogo in settimana. Ad essa parteciperanno il Presidente, il Tesoriere ed il Segretario (si conferma che la riunione ha avuto luogo il giorno 30 aprile 2015)

 Il Vicepresidente Stabile conferma che alle Canarie il ComItEs riceverà in usufrutto gratuito da parte del Cabildo una sede, dove lavoreranno delle persone gratuitamente per aiutare i connazionali. Si collaborerà con i Consoli Onorari.

 Il Vicepresidente Stabile richiede alle Autorità presenti la possibilità di essere autorizzato a portare la valigia diplomatica con i dati biometrici dei cittadini necessari per emettere i passaporti, allo scopo di accelerare le operazioni e alleggerire il carico di lavoro dei Consoli Onorari. La Capo Cancelleria Consolare Dott.ssa Santangelo ringrazia e promette che valuterà la richiesta, essendo comunque quasi convinta che non sarà possibile un tale trasferimento di responsabilità.

 Il Consigliere Basile ricorda l’importanza delle reti sociali e delle nuove tecnologie per capire le esigenze della Comunità italiana e per comunicare le diverse iniziative. Si propone quindi di creare una Commissione di Comunicazione di cui faranno parte i consiglieri Nuzzaco e Basile, il Presidente Mariani e Valerio Marchesiello, primo dei non eletti. La Commissione poi si coordinerà con il Segretario per la gestione delle comunicazioni.

 Il Vicepresidente Stabile ricorda come sia importante muoversi immeditamente su temi relativi a informazioni di pratiche burocratiche ed amministrative, comunicare l’importanza di iscriversi all’AIRE, temi relativi a defiscalizzazione, e per ultimo la mancanza di una convenzione relativa alle patenti A/B tra lo Stato Italiano e quello Spagnolo.

 Il Segretario Simone propone di stabilire un contatto con i Consoli Onorari per meglio capire cosa accade sul territorio. La Dott.ssa Ruffino conferma che ha luogo ogni anno una conferenza di tutti i Consoli onorari, che quest’anno ha avuto luogo il 19-20 marzo. Si conclude che sarà importante stabilire un canale di comunicazione con i Consoli Onorari, attraverso la Cancelleria Consolare.

 Il Presidente propone di creare da súbito un calendario di riunioni del ComItEs con cadenza trimestrale in forma presenziale.

 Il Presidente propone di stabilire un contatto con il ComItEs di Barcellona inmediatamente dopo la sua creazione, che avrà luogo nei primi giorni di maggio. Lo scopo è anche quello di lavorare per identificare un membro del CGIE per la Spagna, che ha diritto ad un rappresentante proprio.

 

Non essendoci altri temi da dibattere la riunione si chiude alle ore 20.00.

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top