Home >> Notizie >> “Stella al merito del lavoro” conferita a 21 connazionali all’estero
“Stella al merito del lavoro” conferita a 21 connazionali all’estero

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito la decorazione della “Stella al Merito del Lavoro” con il titolo di “Maestro del Lavoro” a 21 connazionali residenti all’estero, su proposta del Ministro del lavoro Sacconi di concerto con il Ministro degli esteri Frattini.

I nuovi Maestri del Lavoro risiedono soprattutto in Europa; tra i 21 c’è solo una donna.

Questi i loro nomi. Il decreto è stato pubblicato nei giorni scorsi in Gazzetta Ufficiale:

Angiulli Vito (Techspace Aero Safran Group Herstal – Belgio); Baldo Antonio (Arcelormittal – Liegi – Belgio); Baranelli Giovanni (Opel – Russelscheim – Germania); Barbieri Domenico Nicola (Toronto Transit Commission – Toronto –

Canada); Bicego Gianfranco Amedeo (General Gear – Toronto – Canada); Cantoro Cosimo Giuseppe (Gents’ Hairdresser – Londra – Gran Bretagna); Ciulla Calogero (GPE metal components GmbH Lubecca – Germania); D’Ambrosio Ruggiero (Gazzola Paving Limited – Toronto – Canada); Franchi Bonfiglio (London Hilton – Londra – Gran Bretagna); Licata Pietro (Ford Werke GmbH -Koln – Germania); Liuzzi Alberto (Eliahu Insurance Company ltd Tel Aviv – Israele); Niccolai Mary (Wm.H.Muller Liner Agencies GmbH – Brema – Germania); Pellegrino Pierre (Park Hotel GmbH – Brema – Germania); Pitti Stefano (Piaggio & C. S.p.a. – Foshan – Cina); Pucciarelli Enzo (Mbda Missile System – Le Plessis Robinson – Francia); Saurini Fernando (Flex & Gate of Canada Ltd – Windsor – Canada); Schenini Sandro (Spaghetti House Restaurants – Londra – Gran Bretagna); Seghezzo Giovanni (Corporation – Phoenix – Arizona USA); Tornabene Pietro (Ford Werke GmbH – Saarlouis – Germania); Venturi Giuseppe (Cotes S.A. – Falciano – Repubblica di San Marino); Vinciguerra Luigi (Dillinger Hutte – Dillingen – Germania). (aise)

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top