Home >> Comunicazioni,Politica >> IL PARTITO NAZIONALE ITALIANI SPAGNA INVIA UNA LETTERA A GRILLO GRILLO ALLA TELEVISIONE SPAGNOLA OFFENDE L’ITALIA

 

L’intervista, rilasciata nella sua villa sul mare, ha offeso gli italiani che lavorano e vivono in Spagna. La televisione ed il programma, di chiaro e profondo orientamento di sinistra, lo hanno “usato” e sicuramente lui non lo sa! Quello che non voleva adesso lo ha avuto!
Caro Beppe, mi auguro che tu abbia visto e naturalmente capito come nella tua intervista rilasciata ad una televisione spagnola, sia stato usato e manipolato per offendere gli italiani che lavorano e vivono in Spagna. Che bel guaio hai combinato! Per noi che ogni giorno “tiriamo su la serranda” per lavorare e rendere onore con il nostro lavoro non solo a noi stessi ma anche all’Italia.
Ma tu, naturalmente, preso solo da una politica e da un odio senza paletti, hai colpito anche noi, che così dobbiamo difenderci dalle tue parole offensive e dalle immagini che hanno trasmesso approfittando della tua intervista. Ma l’Italia siamo anche noi ed un vero “salvatore della patria” salva tutti, ed ancora di più gli italiani lontani dal loro paese.
Le tue risposte sono state tradotte in pochissime righe (due) e giudicate da giornalisti e scrittori spagnoli, i quali non solo ti hanno criticato, ma addirittura ti hanno definito “populista” e paragonato a Mussolini. Quando il giornalista conduttore ha chiesto ad una sua collega se pensava che il tuo movimento potesse nascere anche in Spagna lei ha risposto “NO, noi spagnoli vogliamo vedere i fatti”. Ecco, adesso sai cosa pensa la stampa straniera che tanto ami!
Ma non è finita qui. Hanno “attaccato” alla tua breve intervista la tua storia artistica e privata, con la tua condanna, la vicenda di Craxi, di Cicciolina con immagini di seno nudo, di Berlusconi con relative immagini di signorine e signori nudi, di Di Pietro (naturalmente il vecchio Di Pietro, “Mani Pulite”, non aggiornato ad oggi). Ecco, questa è l’Italia secondo loro.
Questa stampa spagnola si è “dimenticata” dei propri grandissimi problemi e scandali (di qualsiasi origine politica). Che tu non sai. Il genero del Re che, tramite una fondazione, sembra segreteriagenerale@pnie.es | www.pnie.es, abbia trasferito molti soldi all’estero; una principessa “accreditata alla casa reale” che pare sia stata “di aiuto” al governo per rapporti internazionali; la situazione dei Fondi ERE, milioni di euro, la più alta cifra in Europa, sono fondi del governo regionale andaluso per indennizzarei lavoratori licenziati da aziende in crisi. Invece sono stati spesi in cocaina (acquistata dall’autista del Presidente) o dati a persone che non avevano mai lavorato, in questi giorni si è aperto il processo, e tanti altri scandali. Ma in Italia non si sa!

Un ministro sorpreso in una stazione di servizio che sembra prendesse denaro da un imprenditore e poi tanti, tanti altri. Marbella saccheggiata da politici e che ora una sindaca sta tentando di rimettere in piedi a fatica. Sicuramente la situazione più vergognosa e dolorosa per una nazione è vedere che al governo, fra i partiti democratici c’è adesso un partito di ex (?) terroristi dell’ETA (che ha ucciso 890 persone), un partito riconosciuto inspiegabilmente, ed incredibilmente, dalla corte costituzionale e che governa anche 100 comuni del nord (non avendo altra scelta…), naturalmente in netto ed evidente contrasto con il resto della Spagna. Ma nessuno ne parla in Spagna e tanto meno all’estero.
Pensa cosa sarebbe successo in Italia! E intanto noi continuiamo ad esportare la Mafia (nessun paese del mondo sbandiera o fa film sui propri problemi! che poi vengono venduti anche all’estero e le conseguenze sono sempre per noi!). Caro Grillo, sai quante mafie esistono in Spagna? 500! Ma naturalmente tu non lo sai. Invece dovresti informarti, quando rilasci un’intervista sulla tua Patria.
Caro Grillo una cosa devi sapere, e che tutti noi italiani dovremmo imparare: “GLI SPAGNOLI NON PARLANO MAI MALE DEL LORO PAESE!”. Lo difendono sempre e soprattutto “loro sono i migliori del mondo”, i “panni sporchi”, che ci sono in tutti i paesi, li lavano in casa… FANNO BENE! Che differenza, eh! Mai un politico spagnolo avrebbe rilasciato una intervista denigratoria della sua patria in un paese straniero! (di qualsiasi partito fosse!).

Neanche quando Zapatero portò alla grande crisi la Spagna che oggi ha 6 milioni di disoccupati. Le nostre aziende, i nostri artigiani, i nostri commercianti ed i nostri professionisti risentono di questi momenti economicamente difficili, ma tu, caro Beppe, invece di dare loro, darci, una parola di sostegno e di coraggio, denigri la nostra patria e noi! Che peccato, sei stato al loro gioco, hai fatto spettacolo, hai riempito una trasmissione dando del tuo paese un’immagine tremendamente offensiva. Ricordati che noi siamo “ORGOGLIOSI DI ESSERE ITALIANI” anche se abbiamo un italiano come te!

 

Paola Pacifici
presidente PARTITO NAZIONALE ITALIANI SPAGNA

the author

2Comments

  1. zil ha detto:

    Oggi c’è Matteo Renzi ad “Amici”… Sono curioso…

  2. Fabio ha detto:

    Ma non vi rendete conto che i politici tipo PDL o PD hanno affossato l’italia immergendola in un debito pubblico che non sarà mai colmato,chi stà offendendo gli Italiani e l’Italia sono solo loro,non è Grillo,e inoltre i nostri cari governanti che figura ci fanno fare in merito ai nostri Marò detenuti in India,e rispediti come un pacco postale in quel paese,ricordiamoci che questi due soldati difendevano gli interessi del commercio Italiano!!!! e gli abbiamo voltato le spalle.
    E per questi motivi che dico che Grillo non ha offeso nessuno,il nostro problema non è Grillo ma tutti questi vecchi politici che hanno rubato per 50 anni,e continuano,vedi gli stipendi dei nostri Parlamentari,cica il triplo di quelli Spagnoli,vedi quanto costa il nostro Presidente della repubblica,circa 240 milioni di euro all’anno,e non per ultimi i commessi della camera e senato,che arrivano a guadagnare fino a 13000 € al mese,questo ci offende profondamente,anche perche in Italia abbiamo ancora pensioni minime di 400 €,questo si che mi offende,il probblema non è Grillo.
    Saluti
    Fabio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top