Home >> Dall'Italia,Il Comites informa >> Terremoto in Emilia Romagna: sette le vittime accertate. E la terra continua a tremare.
Terremoto in Emilia Romagna: sette le vittime accertate. E la terra continua a tremare.

Tanta paura e grossi danni nel nord-est italiano per una forte scossa di terremoto di magnitudo 6 che è stata registrata alle 4:04 di domenica in Emilia Romagna. Le vittime accertate sono 7: sei nel ferrarese e una in provincia di Bologna.

Secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l’epicentro è stato nella Pianura padana emiliana, a pochi chilometri da Finale Emilia, nel modenese. Alla prima scossa ne sono seguite altre minori di assestamento: la più forte alle 5.35, di magnitudo 3.3, con ipocentro a 8,6 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni modenesi di Camposanto, Finale Emilia e San Felice sul Panaro. Un’altra replica, la terza, è stata registrata con magnitudo 2.9 alle 5:44 sempre nella stessa zona, in provincia di Modena. L’ultima scossa nel ferrarese, intorno alle 15.18, è stata di magnitudo 5.1 e ha dato origine a nuovi crolli a Sant’Agostino, tra cui una parte del Municipio. La scossa di domenica notte è di poco inferiore a quella di magnitudo 6.2, che il 6 aprile 2009 distrusse L’Aquila. Degli altri recenti ‘grandi’ terremoti in Italia, quello del 1976 in Friuli è stato di magnitudo 6.2, quello dell’Irpinia (1980) di magnitudo 6.8, quello di Umbria e Marche (1997) di magnitudo 5.6.

A Ferrara è arrivato il capo della Protezione civile, il prefetto Franco Gabrielli, che ha partecipato ad un vertice in prefettura con le autorita’ locali per fare il punto sull’emergenza. Subito dopo si è recato anche nel Modenese, dove ha tenuto un briefing con i vertici delle istituzioni locali, con il presidente della Regione Vasco Errani e il capo dipartimento della protezione civile locale, Demetrio Egidi.  “La preoccupazione maggiore, la priorità dello Stato e l’impegno della Provincia e del Comune è di dare assistenza alle popolazioni già dalla prossima notte”, ha detto Gabrielli al termine dell’incontro.

Fonte: (ilrestodelcarlino.it)

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top