Home >> Dalla Spagna >> Marchio ospitalitá italiana – Ristoranti italiani nel mondo
Marchio ospitalitá italiana – Ristoranti italiani nel mondo

Seconda annualità del progetto “Marchio ospitalitá italiana – Ristoranti italiani nel mondo”

La CCIS ha attivato per il 2011 una serie di iniziative nell’ambito del progetto che mira a sviluppare e promuovere le tradizioni dei prodotti agroalimentari italiani e valorizzare la cultura gastronomica italiana

Un bollino di qualitá per i Ristoranti Italiani nel Mondo. E´con questa idea che nasce il progetto “Ospitalitá Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” curato da Unioncamere, che si avvale del supporto operativo di Isnart (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) e del coinvolgimento della rete delle Camere di Commercio Italiane all’estero.

Il progetto, che vede la CCIS impegnata per la seconda annualità, si propone di selezionare e promuovere quei Ristoranti Italiani all’estero che garantiscono il rispetto degli standard di qualitá dell’ospitalitá italiana, attraverso un marchio che, dal 1997, é garanzia di qualitá dei servizi e prodotti offerti.

Per ottenere la certificazione di qualitá, i ristoranti italiani all’estero devono rispondere ad una serie di requisiti stabiliti da Unioncamere: dalla presenza di almeno una persona che sappia parlare italiano e soprattutto di un cuoco che sappia cucinare i piatti della nostra tradizione, al menú tradotto correttamente in lingua italiana e composto per almeno il 50 % da piatti tricolore. Anche la carta dei vini deve essere Made in Italy almeno per il 20 % e in sala non puó mancare una bottiglia di olio extravergine di oliva prodotto nel Bel Paese. Fondamentale l’uso dei prodotti enogastronomici italiani DOP e IGP, che devono essere valorizzati attraverso un apposito elenco.

Nell’ambito di questo progetto, la CCIS ha attivato di recente un Desk informativo interamente dedicato all’iniziativa. Si tratta di un vero e proprio centro di informazione che si rivolge sia ai consumatori, educando sui temi della contraffazione e della genuinità dei prodotti tipici italiani, che ai ristoranti italiani certificati nel territorio di competenza, trasmettendo loro materiale informativo su prodotti italiani DOP e IGP, sul tema della contraffazione e la normativa sanitaria relativa all’uso degli alimenti. In questo modo, l’Infodesk “Ospitalità Italiana” CCIS si converte in un centro di specializzazione per la diffusione della cultura enogastronomica italiana e centro di raccolta delle criticità gestionali dei ristoranti stessi.

Infodesk “Ospitalità Italiana” CCIS
Cristobal Bordiù, 54
28003 Madrid
Resp. Donatella Monteverde
Tel. +34 915 900 900
e-mail: servicios.comerciales@italcamara-es.com

Tra le altre iniziative previste nei prossimi mesi, di particolare rilievo è l’evento di consegna dei Marchi “Ospitalitá Italiana” ai 22 ristoranti italiani in tutta Spagna che sono stati certificati dalla CCIS nell’ambito della prima annualità del progetto. L’evento, che avrà luogo il prossimo 20 giugno presso la sede dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, vedrà la presenza dell’Ambasciatore Visconti di Modrone e del presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello e sará un’importante occasione per dimostrare la gratitudine dell’Italia nei confornti di tutti gli operatori del settore che mantengono alto il nome del Made in Italy all’estero.

Infine, si ricorda che, dal 17 marzo, si è aperto il concorso “Premio Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” a cui prendono parte tutti i ristoranti italiani certificati dalle rispettive CCIE di competenza.

Il Premio, arrivato in Italia alla VI Edizione, consiste nella possibilità da parte dei clienti dei ristoranti certificati di dare un voto alla struttura visitata a seconda del livello di soddisfazione.

Tra tutti i clienti che voteranno, verranno estratti un minimo di 7 soggiorni in Italia per 2 persone, che abbineranno alla scoperta del patrimonio culturale, la degustazione dei tesori eno-gastronomici del bel paese. A partire dal 2 giugno 2011, termine ultimo per le votazioni, verrà effettuata la selezione dei ristoranti finalisti (partecipano più di 1.000 strutture in tutto il mondo) e verranno proclamati i vincitori in una serata di gala che si organizzerà a Milano all’inizio del mese di Luglio.

Il regolamento del concorso con le modalità di partecipazione sono disponibili presso le strutture aderenti al progetto e presso il desk informativo istituito dalla CCIS.

È possibile scaricare la lista dei 22 ristoranti certificati dalla CCIS in Spagna attraverso il seguente link:

•Lista Ristoranti CCIS
Questa lista sarà ampliata nel corso del 2011, con l’inserimento di altre strutture che verranno candidate dalla CCIS a partire dal prossimo mese di giugno. (CCIS)

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top