Home >> Notizie >> COME SI VOTA

 

ELEZIONE DEL PARLAMENTO ITALIANO VOTO ALL’ESTERO PER POSTA ISTRUZIONI PER GLI ELETTORI

Per cosa si vota?
Si vota nella Circoscrizione Estero per eleggere 12 membri della Camera dei Deputati e 6 del Senato della Repubblica. Nella Ripartizione Europa si eleggono 5 deputati e 2 Senatori.


Chi vota all’estero?
I cittadini italiani maggiorenni iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti Estero) e nelle liste elettorali della Circoscrizione Estero.
Come si vota? Si vota per posta, con le modalità indicate dalla legge 27 dicembre 2001 n.459. In particolare:
a. Gli Uffici consolari inviano per posta a ciascun elettore un plico contenente: – il certificato elettorale (cioè il documento che certifica il diritto di voto); – le schede di votazione di colore diverso per ciascuna votazione (una per la Camera e una per il Senato); – due buste di formato diverso; – le liste dei candidati della propria Ripartizione di residenza; – il testo della legge 459/2001 ed un foglio informativo.
b. L’elettore che non ha compiuto il 25° anno di età alla data del 9 aprile riceve solo la scheda per la Camera dei Deputati
c. L’elettore esprime il proprio voto tracciando un segno (ad es. una croce o una barra) sul simbolo corrispondente alla lista da lui prescelta o comunque sul rettangolo della scheda che lo contiene utilizzando ESCLUSIVAMENTE una penna di colore nero o blu;
d. Ciascun elettore può esprimere il voto di preferenza (massimo due preferenze) scrivendo il cognome del candidato nell’apposita riga posta accanto al contrassegno votato; il voto è personale, libero e segreto.
e. La scheda o le schede vanno inserite nella busta completamente bianca che deve essere accuratamente chiusa e contenere solo ed esclusivamente le schede elettorali.
f. Nella busta più grande già affrancata (riportante l’indirizzo dell’Ufficio consolare competente) l’elettore inserisce il tagliando del certificato elettorale (dopo averlo staccato dal certificato seguendo l’apposita linea tratteggiata) e la busta chiusa contenente le schede;
g. La busta già affrancata così confezionata deve essere spedita per posta il più presto possibile in modo che arrivi all’Ufficio consolare entro – e non oltre – le ore16 (ora locale) del 21 FEBBRAIO.
h. Le schede pervenute successivamente al termine indicato non potranno essere scrutinate e saranno incenerite. L’elettore che alla data del 10 FEBBRAIO non avesse ancora ricevuto il plico elettorale, potrà rivolgersi al proprio Consolato anche nelle mattine dei fine settimana per verificare la propria posizione elettorale e chiedere un duplicato.

* ATTENZIONE SULLE SCHEDE, SULLA BUSTA BIANCA E SUL TAGLIANDO NON  DEVE APPARIRE ALCUN SEGNO DI RICONOSCIMENTO.

* SULLA BUSTA GIÀ AFFRANCATA NON DEVE ESSERE SCRITTO IL MITTENTE.

* LA BUSTA BIANCA E LE SCHEDE DEVONO ESSERE INTEGRE.

* IL VOTO È PERSONALE, LIBERO E SEGRETO. È FATTO DIVIETO DI VOTARE PIÙ VOLTE. CHI VIOLA LE DISPOSIZIONI IN MATERIA SARÀ PUNITO A NORMA DI LEGGE.

the author

2Comments

  1. […] In ogni modo a questo indirizzo gli italiani residenti all’estero trovano indicazioni dettagli… Share this:TwitterFacebookMe gusta:Me gustaSe el primero en decir que te gusta. Categoría : Attualità | Actualidad, Informazioni pratiche | Información practicas Etiquetas : elezioni politiche 2013, votare, voto estero […]

  2. […] In ogni modo a questo indirizzo gli italiani residenti all’estero trovano indicazioni dettagli… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top