Home >> Ambasciata Madrid,Il Comites informa >> #ITmakES. Il nuovo saper fare che nasce tra Italia e Spagna. Un’iniziativa nell’ambito di #VivereALLitaliana
#ITmakES. Il nuovo saper fare che nasce tra Italia e Spagna. Un’iniziativa nell’ambito di #VivereALLitaliana

L’iniziativa ITmakES è un insieme di progetti ideati dall’Ambasciata d’Italia sul saper fare e il nuovo made in Italy: un concetto che supera l’idea di un insieme di prodotti ed i limiti di un territorio nazionale.

Il nuovo made in Italy è un modo di produrre che coniuga bellezza, funzionalità, “saper fare” e tradizione con le nuove tecnologie e con i concetti di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale. Il nuovo made in Italy si fonda su un ritorno al territorio, sulla rivalutazione dello sviluppo locale attraverso imprese coesive, capaci di interagire fruttuosamente, generando sviluppo e sinergie con il contesto sociale, economico e culturale nel quale operano.

La capacità di proiezione internazionale di queste realtà produttive locali, l’andare e venire dei cervelli – anche attraverso la “generazione Erasmus” ed i movimenti di persone dall’Italia verso l’Europa e il resto del mondo – creano e strutturano identità e imprenditorialità “glocali”.

Questo schema avanzato di produzione condivisa (know how – tradizione – nuove tecnologie – “meticciato” culturale) che stiamo osservando, rappresenta oggigiorno un nuovo e rilevante ambito per lo sviluppo dei rapporti economici tra l’Italia e la Spagna. E rappresenta anche un esempio di come si possono riconoscere, condividere e diffondere le buone prassi a livello internazionale.

In questo contesto, l’Ambasciata d’Italia a Madrid, in collaborazione con tutte le istituzioni italiane del Sistema Italia in Spagna, dall’osservazione delle contaminazioni creative che si sono generate tra designers, creativi, makers e startuppers italiani e spagnoli, ed avvalendosi del contributo e dell’esperienza del tessuto imprenditoriale italiano presente in questo Paese, sviluppa un progetto per sostenere il nuovo made in Italy, contestualizzato nella relazione tra Italia e Spagna, anche attraverso la creazione di una rete tra società civili, imprese, centri di formazione, ricercatori e persone italiane e spagnole.

Prima azione e strumento chiave dell’iniziativa è

– ITmakES: una piattaforma digitale dinamica che contenga i primi progetti e quelli futuri, servendo da riferimento per il loro lancio, sviluppo e visibilità. Sarà inoltre un luogo di conoscenza, di incontro virtuale, di creazione di cambiamento e di innovazione, che permetterà ai diversi utenti di interagire, raccogliere informazioni, portare avanti progetti di comune interesse e che farà conoscere le nuove dinamiche tra l’Italia e la Spagna.

Data la sua trasversalità, il design è stato individuato come punto di partenza di questo nuovo approccio, e si stanno sviluppando più progetti collegati tra loro:

– Vivace. Il Design italiano si muove a Madrid e a Barcellona: percorsi aperti alla partecipazione del pubblico, attraverso gli spazi urbani e i quartieri a Madrid e Barcellona, verso il Salone del Mobile di Milano 2017.
– Io lo so fare!: corso di cultura maker per gli insegnanti e gli allievi delle scuole italiane di Madrid e Barcellona e tirocini presso i Fab Lab delle due città.
– The Fab
Linkage: incontro di lavoro a Madrid tra Fab Lab italiani e spagnoli, verso la Maker Faire di Roma 2017.

Tutte le iniziative si inquadrano peraltro nell’ambito della strategia di promozione integrata dell’Italia all’estero “Vivere ALL’Italiana”, lanciata dal Ministero degli Affari Esteri italiano (ideata e sviluppata con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la Società Dante Alighieri e con la RAI). Attraverso questa strategia si intende valorizzare la capacità di coniugare la bellezza e la poesia ad ogni dimensione del vivere, del creare e del produrre. Il design, una delle aree strategiche di tale piano, sarà protagonista nel 2017 di numerose iniziative della rete di Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura nel mondo, anche in vista della giornata internazionale del design italiano nel mondo che si terrà il 2 marzo.

L’insieme di queste iniziative è un esempio di come la promozione della cultura italiana nel mondo sia una componente strategica della politica estera del nostro Paese, impegnato a favorire il dialogo, l’innovazione e la crescita sociale ed economica.

 

the author

2Comments

  1. Luigina Tasini ha detto:

    Sono interessata a questa iniziativa vorrei avere maggiori informazioni.
    In attesa, ringrazio e porgo distinti saluti .
    Luigina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top