Home >> Dall'Italia,Il Comites informa,Notizie >> A vent’anni dalla strage di Capaci, Napolitano oggi e domani in Sicilia per rendere omaggio alle vittime di mafia
A vent’anni dalla strage di Capaci, Napolitano oggi e domani in Sicilia per rendere omaggio alle vittime di mafia

Sono passati 20 anni dalla strage di Capaci. Oggi, 23 maggio, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sarà nell’Aula Bunker del carcere dell’Ucciardone di Palermo per commemorare la morte del Giudice Falcone e rendere omaggio a tutte le vittime della mafia.

Protagonisti di questa rinnovata manifestazione di impegno contro la criminalità organizzata e la cultura mafiosa saranno gli studenti siciliani e quelli che arriveranno a Palermo a bordo delle due navi della legalità partite da Civitavecchia e Napoli. Sarà anche l’occasione per rinnovare la vicinanza e la solidarietà dell’intero paese ai famigliari di Melissa, vittima del barbaro attentato del 19 maggio a Brindisi, e alle altre studentesse rimaste ferite; proprio una ragazza dell’Istituto professionale intitolato a Francesca Morvillo Falcone racconterà la ferma e combattiva reazione al grave atto eversivo.

Il barbaro assassinio di Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, e poi di Paolo Borsellino, e degli agenti delle loro scorte sarà ricordato da Maria Falcone, Presidente della Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”; da Leonardo Guarnotta, Presidente del Tribunale di Palermo; da Piero Grasso, Procuratore Nazionale Antimafia; mentre il Presidente dell’Anci, Graziano Delrio, si collegherà con i sindaci di Torino, Piero Fassino, e Pescara, Luigi Albore Mascia, per dar conto del contributo dei Comuni alla “Giornata della legalità”.

Dopo alcuni contributi degli studenti e l’intervento del ministro Francesco Profumo, il Capo dello Stato premierà i vincitori del concorso “Capaci venti anni dopo. Etica, ruolo e valore della memoria”, indetto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dalla Fondazione “Giovanni e Francesca Falcone”.

Nel corso della giornata, il Presidente Napolitano si recherà in Via D’Amelio per rendere omaggio al giudice Paolo Borsellino e alla caserma “P. Lungaro” per deporre una corona di fiori alla lapide del reparto scorte.

È prevista anche l’inaugurazione del restaurato Palazzo Branciforte, destinato a polo culturale multifunzionale della città, e la visita alla mostra fotografica dell’Ansa “Falcone e Borsellino vent’anni dopo”.

Giovedì 24 maggio il Presidente della Repubblica, accogliendo l’invito della famiglia di Placido Rizzotto, sarà a Corleone dove, dopo aver consegnato la Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria di Placido Rizzotto alla sorella Giuseppa, parteciperà nella Chiesa Matrice San Martino alle esequie del sindacalista ucciso dalla mafia che avranno – sulla base della deliberazione del Consiglio dei Ministri del 16 marzo scorso – carattere solenne.

Il Capo dello Stato si recherà quindi a Portella della Ginestra per ricordare, dinanzi al memoriale a loro dedicato, i lavoratori vittime della strage del 1° maggio 1947.

Fonte: (aise.it)

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top