Home >> Il Comites informa,Notizie,Primo piano >> 4 e 5 Dicembre a Madrid, Premi alla Italianità 2018 e il Convegno Emigrare in Europa, mobilità e circolarità
4 e 5 Dicembre a Madrid, Premi alla Italianità 2018 e il Convegno Emigrare in Europa, mobilità e circolarità

Come ogni anno, è tradizione che il Com.It.Es di Madrid celebri una festa conviviale con la comunità, per accompagnare la cerimonia di consegna dei Premi alla Italianità. Ma quest’anno nelle due serate del 4 e 5 dicembre si è parlato anche di nuova emigrazione nell’ambito del convegno “Emigrare in Europa, mobilità e circolarità”. Oltre 500 persone hanno assistito al convegno partecipando nelle due serate.

Nella serata del 4 dicembre è stato proiettato il documentario inchiesta “Gli anni (chiusi) in tasca”. Realizzato nel 2017 intervistando italiani trasferitisi a Berlino, Parigi e Londra, e proposto al pubblico, nei primi mesi del 2018, dal suo regista  Felice Bagnato, presente nella sala e che introdotto i contenuti del film. A continuazione cinque connazionali residenti a Madrid hanno raccontato le loro motivazioni per lasciare l’talia, il percorso di integrazione, ricerca lavoro e dato tanti consigli per superare le difficoltà iniziali. Ha chiuso la prima serata uno spettacolo musicale del gruppo italo-spagnolo Lucio e Mina che ha presentato una carrellata di canzoni popolari di tutti i tempi che hanno affrontato il tema emigrazione.

Pietro Mariani, Barbara Pavarotti, Alessandro Bianchini, Pietro Luigi Biagioni

La seconda serata del 5 dicembre è iniziata con la proiezione in anteprima fuori dall’Italia del docufilm “Italia addio, non torneró” prodotto e realizzato dalla Fondazione per la Storia della Emigrazione Italiana Paolo Cresci, di Lucca.

 

Presenti in sala, venuti appositamente dall’Italia, il Presidente Alessandro Bianchini, il direttore Pietro Luigi Biagioni e la giornalista, che ha realizzato il docufilm, Barbara Pavarotti. Il dibattito, posteriore alla proiezione, è stato moderato dalla giornalista Maria Ferrante, direttore della agenzia giornalistica Italian Network.

Valerio Amilcare, Maria Ferrante, Pietro Mariani

Ha contribuito e partecipato al dibattito il rappresentante della associazione GenerazioneZero, Valerio Amilcare. Numerosi gli interventi del pubblico in sala che hanno espresso le loro opinioni sia sul messaggio e i contenuti del film, che sulla loro esperienza diretta e motivazione per andare all’estero, (vedi galleria foto sotto).

 

Immediatamente dopo la cerimonia della consegna dei Premi alla Italianità 2018. Sono stati 7 i premiati di questa edizione. Per la categoria Arte, Lea Levi, per la categoria Associazionismo Andrea Coppola, per la categoria Cultura, Filippo Faraguna, per la categoria Made in Italy la pizzeria Luna Rossa di Madrid rapresentata da Anna Carla Zucchini, per la categoria PMI la società Fior, D’Italia-Pasta Fresca rapprentata da Pasquale Passaquindici, per la categoria Tecnologia, Stefano Prola, per la categoria amicizia Italia-Spagna Maria Eugenia Alvarez Gonzalez.

Filippo Faraguna, Stefano Prola, Anna Carla Zucchini, Andrea Lazzari, M.Eugenia Alvarez, Giovanni Simone, Pasquale Passaquindici, Andrea Coppola, Pietro Mariani, Valerio Marchesiello

 

 

 

 

 

 

 

Inoltre nelle due serate è stata annunciata la pubblicazione di un Vademecum stampato che informa in maniera semplice sulla burocrazia spagnola per vivere e lavorare e i diritti-doveri nelle più importanti questioni di tutti i giorni e sui principali servizi consolari e tanti indirizzi utili di contatto con uffici e enti italiani e spagnoli.

Andres Montesanto e Pietro Mariani

Al termine della serata la associazione dei residenti Italo-Argentini della Costa del Sole, rappresentata dal suo Presidente Andres Montesanto,  ha insignito il Presidente del Com.It.Es d Madrid, Pietro Mariani, con un premio speciale per le sue doti umane e per il sostegno e solidaretà, profusi negli anni, alle comunità di italiani hispano parlanti della Spagna. Mariani ha dedicato il premio a tutto il consiglio del Com.It.Es.

Inoltre e per la prima volta quest’anno, durante tutto il giorno del 4 dicembre, tre professionisti hanno tenuto sessioni di “coaching” gratuite, nei locali messi a disposizione dalla SIB, rivolte ai giovani connazionali appena arrivati in Spagna, ma anche a coloro che vi risiedono da tempo. L’obiettivo è stato aiutarli a reagire a situazioni complesse in modo da poter raggiungere le mete desiderate, durante la loro esperienza all’estero.

Le sessioni sono stata  organizzate e tenute da Erika Bezzo, Coach Strategico e Interculturale accreditata presso ICF (International Coach Federation), Carlo Cattaneo, psicologo clinico e psicoterapeuta specialista nel trattamento dei disturbi d’ansia e Silvia Montanari,Psicologa e Psicoterapeuta Europea.

Un convegno fortemente voluto dal Consiglio del Com.It.Es che ha deliberato in assemblea plenaria sia il preventivo di spesa come il programma dei lavori e i contenuti. Le due serate sono state trasmesse in diretta Facebook sulla pagina del Com.It.Es di Madrid.

Il Com.It.Es di Madrid ringrazia sentitamente la collaborazione degli sponsor della serata, la SIB e in particolare tutto lo staff della Camera di Commercio e Industria per la Spagna di Madrid per la riuscita della manifestazione.

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top