Home >> Comunicazioni,Il Comites informa,Notizie,Primo piano >> E’ SCOMPARSO GIULIO ROSI DIRETTORE DE “IL GIORNALE ITALIANO”
E’ SCOMPARSO GIULIO ROSI DIRETTORE DE “IL GIORNALE ITALIANO”

Il Consiglio del ComItEs di Madrid esprime le sue più profonde condoglianze per la scomparsa di Giulio Rosi, direttore di una delle più importanti testate italiane in Spagna: “il Giornale italiano” e Mondoitaliano (primo giornale informatico italiano in Spagna), nonchè Vice Presidente dell’Associazione Italiani in Spagna dal 1997.

Il giornalista, criminologo, esperto terrorismo ed immigrazione illegale, pilota di aerei ed elicotteri, si è spento la notte del 29 maggio 2013, a Malaga, all’età di 74 anni.

 

Tra le varie cariche ricoperte, ricordiamo che Rosi è stato Capo Ufficio Stampa per l’Europa dell’International Police Association (Gruppo IPA Marbella-Malaga), membro di HABECU, Hermandad Amigos de Benemerito Cuerpo de la Guardia Civil, Gran Cavaliere dell’Ordine di Malta e Gran Commendatore dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme.

Per ben quattro anni, dal ‘97 al 2001, è stato Responsabile in Spagna dell’edizione iberica della rivista “Italiani”, sponsorizzata da Rai International. Successivamente ha lavorato come corrispondente da Spagna, Portogallo e Gibilterra  per l’“Agenzia Giornalistica Press Italia”, è stato corrispondente per programmi televisivi nazionali italiani TG4 e TGCom 24 e per importanti riviste, quali: “Il Finanziere”, “Polizia Moderna”, “Rivista Marittima”, “Rivista Aeronautica”, Rivista IPA (International Police Association), “Caos Management”, “Info USA Magazine” di Houston (Texas) e “Regioni d’Italia”. È stato delegato in Spagna dell’Associazione Giornalisti Europei (AGEF) e corrispondente de “Il Giornale” di Milano dal 2000 al 2005.

A partire dal 1965 è stato redattore parlamentare dell’ “Agenzia Giornalistica Montecitorio”, Commentatore parlamentare dell’“Agenzia Giornalistica Stampital”; membro della “Commissione Governativa Protezione Civile della Presidenza del Consiglio” di Roma. Ha fatto parte della Commissione Ministeriale per la legge e il regolamento sul “Volo Libero” del Ministero dei Trasporti.

È stato Consigliere del Collegio Integrato della Corte d’Appello di Roma come delegato dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha fondato e diretto per 25 anni la “Agenzia Giornalistica Quotidiana Press Italia”, con sede in Piazza San Lorenzo in Lucina a Roma. È stato Direttore e docente di “Psicologia dell’Opinione Pubblica” e Direttore dei Corsi di Giornalismo all’Istituto Superiore di Comunicazione di Roma.

È stato Capo Ufficio Stampa e Addetto alle Relazioni con lo Stato (Ministero Difesa), di industrie ed Enti Pubblici italiani, fra i quali la Olivetti (Sistemi di Telecomunicazioni per lo Stato), la Selenia (Industria militare: Radar e Missili) e l’Aero Club d’Italia (Ente di Stato per l’Aviazione Generale), organizzando per 10 anni il “Giro Aereo Internazionale d’Italia”.

Ha collaborato con il quotidiano “Il Tempo” di Roma, lavorato come corrispondente da Roma per il quotidiano “Il Progresso” di New York, ha rivestito la carica di direttore responsabile e inviato speciale del giornale “Arab News” in lingua araba e inglese; è stato inviato dell’agenzia giornalistica “International News” di New York; Vice Presidente dell’Unione Giornalisti Aerospaziali Italiani (UGAI), Segretario Generale e Vice Presidente esecutivo dell’Unione Giornalisti del Mare (UGIM), Presidente dell’Associazione Nazionale Giornalisti Piloti d’Aviazione (ANGPA), Consigliere di Presidenza dell’Associazione Nazionale Agenzie di Stampa (ANAS) e membro del Sindacato Giornalisti Uffici Stampa (CUS), è stato direttore responsabile della Agenzia Giornalistica “Difesa e Sicurezza”.

Ha diretto la Casa Editrice “Edicoop”, curando la pubblicazione di 500 libri di saggistica e narrativa. Assieme allo scrittore scozzese Dario Poli, ha scritto il libro “People of Courage”, un saggio sul benemerito comportamento delle Forze Armate italiane durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1976 ha co-fondato e condotto giornalisticamente “Teleregione”, una delle prime reti televisive private. È stato direttore responsabile delle emittenti Vogliadiradio, Radio ELLE e Radio RCP, di Roma

Ha collaborato con La RAI-TV realizzando documentari, servizi culturali del GR3, con RaiDue come autore della trasmissione “Sereno Variabile”, e come autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi dell’Accesso RAI.

Il Console de Las Palmas de Gran Canaria, José Carlos de Blasio, ha detto di lui: “In Paradiso avevano bisogno di Giulio che raccontasse la vita italiana in Spagna”, unendoci al cordoglio delle moltissime persone che sentiranno la sua mancanza a nome mio e del Consiglio del Comites di Madrid, voglio esprimere tutta la nostra stima e gratitudine nei confronti di un grande giornalista, uomo e amico.

 

Almerino Furlan 
Presidente del ComItEs Madrid 

 

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top