Home >> Comites Barcellona >> “Le Serve” di Jean Genet il 16 maggio alla Casa degli Italiani di Barcellona
“Le Serve” di Jean Genet il 16 maggio alla Casa degli Italiani di Barcellona

Teatro e fotografia si fondono in una serata-evento dedicata a Jean Genet, drammaturgo francese vissuto nel ‘900, e al suo “Le Serve”. Mercoledì 16 Maggio, a partire dalle 21, la compagnia “Tremenda Trampa” metterà infatti in scena proprio questo testo, in uno spettacolo diretto da Stefania Troise, con Laura Iachetta, Carlotta Ros, Stefania Troise. Nel corso della serata sarà inoltre possibile visitare una mostra fotografica, allestita nello stesso Salone, con opere di Chiara Calugi, che raffigureranno le tre attrici in pose e ambientazioni che richiamano le atmosfere de “Le Serve”.  L’ingresso è libero.

L’opera teatrale, ispirata a un fatto realmente accaduto nel 1933 a Le Mans in Francia, è considerata un capolavoro della drammaturgia contemporanea, una macchina perfetta in cui il gioco del teatro nel teatro è svelato per mettere a nudo in modo straordinario la menzogna della scena.

L’allestimento, realizzato dalla compagnia “ Tremenda Trampa” con la regia di Stefania Troise, ci presenta la storia di una follia, in cui le attrici, attraverso un esasperato scambio di ruoli, danno vita a personaggi grotteschi che agiscono al limite tra la vita reale e la finzione teatrale.

Chiara (Laura Iachetta) e Solange (Carlotta Ros) sono due domestiche, due sorelle che quando sono sole in casa compiono un rito nella stanza della loro Signora (Stefania Troise): a turno recitano i ruoli della padrona e della serva. In questo modo sfogano tutto il rancore che provano per la loro padrona, tutta la rabbia repressa fino a simulare il momento in cui la uccidono. Ma accade che, nelle menti schizofreniche delle due donne, il piano della finzione e quello della realtà cominciano a confondersi, il gioco scappa loro di mano. Perse in una doppia esistenza, sono pronte a compiere qualsiasi gesto pur di liberarsi di lei. Tentano di farle bere una tazza di tisana avvelenata, ma è solo l’inizio…

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top