Home >> Dalle Associazioni >> Tante adesioni all’appello dell’Abm per salvare “Famiglie” e Circoli all’estero
Tante adesioni all’appello dell’Abm per salvare “Famiglie” e Circoli all’estero

La recente presa di posizione dell’Associazione dei Bellunesi nel Mondo e della altre associazioni venete d’emigrazione contro la cancellazione di “Famiglie” e Circoli all’estero sta ricevendo adesioni da ogni parte del mondo, accompagnate da sconcerto e disapprovazione per un atteggiamento della Regione che l’associazione definisce “assurdo”.

Tra le più adesioni significative, quella dell’on. Franco Narducci, presidente dell’UNAIE (Unione Nazionale Associazioni Immigrati ed Emigrati), che, tra l’altro, afferma che “questo atto lascia trapelare la noncuranza e la mancanza di riconoscenza nei confronti di quelle realtà dell’emigrazione che hanno dato un contributo fondamentale allo sviluppo del Veneto (…). Dove c’è un gruppo – grande o piccolo che sia – di nostri connazionali o loro discendenti che con amore e affetto custodiscono e mantengono vive le radici della loro cultura d’origine e dei luoghi da dove sono partiti i loro progenitori, là c’è un pezzo di Veneto, di Sicilia, di Liguria e in definitiva di tutta l’Italia. Disconoscerli e negare loro dignità è un peccato grave ed ostile che in definitiva penalizza chi lo commette”. E l’on. Ricardo Merlo, argentino di origini venete, presidente del MAIE (Movimento Associativo Italiani all’estero): “La cancellazione dal registro regionale di quei gruppi (…) è non volere riconoscere  l’importanza e il valore di una delle più efficienti “reti” solidaristiche italiane operanti nel mondo (…). Un’amministrazione indifferente a questi argomenti  tradisce i propri cittadini, quelli che forse più di tutti amano incondizionatamente la propria  terra d’origine, a dispetto della distanza  e del tempo”. Infine, un’interrogazione a risposta immediata è stata presentata in Consiglio regionale dal consigliere regionale bellunese Sergio Reolon.

Fonte: (aise.it)

the author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top