Home >> Cosa sono i Comites

Cosa sono i Comites

Istituiti con legge n. 205/1985, i Com.It.Es. – successivamente innovati dalla Legge 23 ottobre 2003, n. 286 e dal D.P.R. 29 dicembre 2003, n. 395 11(Regolamento di attuazione) – sono organismi rappresentativi della nostra collettività, eletti direttamente dagli italiani residenti all’estero in ciascuna Circoscrizione consolare dove risiedono almeno tremila connazionali.

I Com.It.Es. sono composti da 12 membri o da 18 membri, a seconda che vengano eletti in Circoscrizioni Consolari con un numero minore o maggiore di 100 mila connazionali residenti. I Com.It.Es. sono “organi di rappresentanza degli italiani all’estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari” (art. 1, co. 2 Legge 286/2003).

Pertanto, possiedono un ruolo tanto nei confronti delle collettività, di cui sono espressione, tanto dell’Autorità consolare, con la quale mantengono rapporti di collaborazione e cooperazione attraverso un “regolare flusso di informazioni”, al fine di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini italiani residenti.

Con riguardo alle loro funzioni, i Com.It.Es. contribuiscono, inoltre, ad individuare e promuovere le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento; con particolare attenzione nei confronti delle tematiche delle pari opportunità, dell’assistenza sociale e scolastica, della formazione professionale, del settore culturale, dello sport e del tempo libero.

2Comments

  1. Maria teresa ha detto:

    Buongiorno comites mi piacerebbe vivere in canaria ma è così difficile trasferirsi senza il supporto delle agenzie.cordiali saluti.

    • webmaster ha detto:

      Gentile Connazionale, Trasferirsi a vivere in un altro paese è una scelta che deve essere molto meditata e presa con molta cautela in base alle circostanze di ognuno. Il nostro consiglio è quello di visitare personalmente i luoghi e farsi una idea propria informandosi bene delle pratiche da fare sia in Italia prima di partire che nel paese scelto per vivere presso gli uffici pubblici locali del paese. Poi decidere liberamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top